Al momento stai visualizzando Anelli di fidanzamento, scegliere a seconda del significato che si vuol dare

Anelli di fidanzamento, scegliere a seconda del significato che si vuol dare

Il giorno della proposta è tra gli eventi più attesi per una ragazza e ci si aspetta l’Anello appropriato, quindi in caso la scelta cada sul Diamante occhio alle Certificazioni!

Già nell’antica Roma esiste la tradizione dell’anello di fidanzamento come sigillo di una promessa d’amore, come simbolo di un impegno tra i due amanti. Va messo al dito anulare perchè lì passa la vena del cuore che è diventata simbolo dell’amore. La leggenda vuole che l’anello, se messo a contatto con questa vena, garantisce amore eterno.

Gli Anelli di fidanzamento più famosi e che ci si aspetta sono:

  • l’Anello Toi et Moi o Contrariè
  • l’Anello Veretta o Eternity
  • l’Anello Solitario
  • l’Anello Trilogy
  • l’Anello Claddagh irlandese
  • l’Anello in Acquamarina

Anello Toi et Moi o Contrariè

Inizialmente questo anello veniva incastonato con Rubini e Diamanti a simboleggiare prosperità e passione. Poi nel tempo vennero sostituite da altre gemme preziose.
Questo anello è stato usato per la prima volta come anello di fidanzamento da niente popò di meno cha l’Imperatrice Giuseppina de Beauharnais. Letteralmente significa “tu ed io” ed è il simbolo dell’amore eterno. Quindi Napoleone Bonaparte fu in primo a fare la sua proposta di matrimonio nel 1796 con un Anello Contrariè costituito da 2 pietre a taglio pera: uno Zaffiro e un Diamante.

Da quel momento divenne simbolo indiscusso dell’amore, il cui successo fu coronato in età Edoardiana e nella Belle Époque.

Un’altra famosa proposta che vede coinvolto questo anello è quella fatta a Jackie Kennedy, con uno Smeraldo e un Diamante entrambi taglio smeraldo, oltre che da aggiuntivi diamanti e smeraldi taglio baguette sui lati, era firmato Van Cleef & Arpels. Nel 1961 Jackie Kennedy fece modificare il suo anello Toi et Moi sostituendo le pietre taglio baguette con diamanti taglio marquise, sistemati in modo da sembrare quasi riproduzioni di rami d’alloro.

Anello Solitario con Diamante: una pietra un solo amore

Il primo anello di fidanzamento di diamante fu commissionato nel 1477 dall’arciduca d’Austria Massimiliano I per Maria di Borgogna.

Il solitario è tra tutti il simbolo per eccellenza dell’amore eterno e quindi il più scelto per fare la proposta la sua storia risale all’antica Roma.

A differenza degli altri anelli, è caratterizzato dalla presenza di un’unica pietra preziosa. Il solitario più comune è in oro bianco e la pietra è il Diamante, infatti essendo questo resistente, duraturo e difficile da scheggiare per natura, simboleggia proprio l’infinito ma al giorno d’oggi c’è chi lo preferisce con l’Acquamarina.

Il simbolo della pietra unica è l’unico amore insostituibile. Indica quindi un impegno eterno.

La Principessa Diana ricevette uno Zaffiro Royalty del Kashmir come anello di fidanzamento e la sua bellezza è indescrivibile. Si possono usare anche Smeraldo e Rubino.

Veretta o anello Eternity

Questo anello, chiamato anche Riviera, consiste in una serie di Diamanti che gira attorno a tutta la circonferenza dell’anello.

Simboleggia un amore infinito che non ha mai esaurito il sentimento e la voglia di stare assieme.

Il valore di questo anello è interamente rappresentato dai pregiati Diamanti che lo compongono. Delle varianti possono essere Rubini o Zaffiri.

L’anello veretta è tradizionalmente visto come classico regalo di fidanzamento.

Esistono diversi modelli per questo anello che si differenziano per il numero di pietre incastonate:

  • Veretta cinque diamanti;
  • Veretta mezzo giro;
  • Veretta giro completo.

Nonostante la concorrenza la veretta non ha perso il suo significato, ma ha anzi allargato le occasioni in cui viene regalata, diventando simbolo di ogni ricorrenza sentimentale.

Infatti molto spesso viene donato per festeggiare il traguardo importante che è rappresentato dall’anniversario, San Valentino, la nascita del primo figlio, il compleanno.

Anello trilogi: Ti ho amato, ti amo, ti amerò

Regola impriscindebile per un anello di fidanzamento, che sia di marca e la pietra di valore! È un per sempre non dimenticatelo!

Se principalmente l’oro usato per un anello di fidanzamento è quello bianco, il Trilogy ammette anche il giallo e il rosa con incastonate a griffe 3 pietre preziose che solitamente sono Diamanti non altro.

I Diamanti taglio brillante sono uguali tra loro anche di grandezza e simboleggiano il passato, il presente ed il futuro assieme. È il legame che priscinde il tempo e che quindi rappresenta la potenza e la purezza dell’amore.

Claddagh Ring, il tradizionale anello irlandese

Il più appariscente e fantasioso anello di fidanzamento che fa parte della tradizione Irlandese è il Claddagh Ring.

È simbolo di amore, amicizia e fedeltà, che deriva il suo nome da Claddagh, un villaggio di pescatori sulla Baia di Galway, infatti in gaelico indica la sabbia rocciosa tipica proprio di quella zona.

Il villaggio dove nacque era caratterizzato da gente fiera, unita ed orgogliosa della propria storia.
Gli uomini di Claddagh preferivano scegliere le proprie mogli nel loro villaggio, preoccupati di conservare le tradizioni locali.

Da qui deriva il Claddagh Ring. I primi esempi, in oro, argento e bronzo, sono dei veri e propri capolavori, oggi in mostra presso il National Museum of Ireland a Dublino, e il Victoria and Albert Museum a Londra.

Valoroso cimelio di famiglia, ereditato per secoli dalla madre alla figlia primogenita, è diventato anche un simbolo del legame con il passato.

Secondo la tradizione, il Claddagh Ring ha la forma di due mani che abbracciano un cuore sormontato da una corona.nello specifico le mani sono simbolo di amicizia, il cuore di amore e la corona di lealtà e in base a questo viene indossato nel modo particolare in base al significato che gli si vuol conferire:

  • Amicizia: mano destra, con la punta del cuore rivolta verso la punta delle dita.
  • Fidanzamento: mano destra, con il cuore puntato verso il polso.
  • Matrimonio: mano sinistra con il cuore puntato verso il polso.

Acquamarina come alternativa ai diamanti?

Se hai un budget più basso, l’Acquamarina è una buona alternativa ai Diamanti. Intanto, queste gemme blu/azzurro chiaro offrono uno brillantezza mozzafiato, nulla a invidiare ai Diamanti, poi, il loro colore azzurro pallido si adatta a quasi tutte le carnagioni. L’unica accortezza è scegliere una incastonatura che protegga la pietra poiché è meno resistente rispetto al Diamante.

Lascia un commento