Al momento stai visualizzando Calcite e Aragonite

Calcite e Aragonite

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

La Calcite è un minerale costituito da carbonato di calcio neutro e il suo nome deriva dalla parola latina calx che significa calce.

Contenuta in quasi tutte le rocce sedimentarie è una pietra assai comune. In natura lo troviamo in forma romboedrica e prismatica in una scelta infinita di colori.

Qualche curiosità:

Il componente principale dell’esoscheletro dei Coralli.

Se sottoposto a raggi ultravioletti presenta un fenomeno di fluorescenza rossa, gialla, rosa o azzurra.

il travertino con cui sono stati sagomati i mattoni del Colosseo di Roma sono composti di Calcite.

Nella XIX dinastia egiziana il pigmento bianco si otteneva macinando la Calcite del gesso (carbonato di calcio) e l’anidrite, che è la stessa forma del gesso priva di acqua. Oltre a questo nelle tombe si sono ritrovati recipienti per unguenti e vasi canopi scolpiti in una particolare Calcite

Prima dell’uso del vetro per sagomare lenti per gli occhiali si usavano proprio i minerali di calcite.

Tipico di questo minerale è il fenomeno della birifrangenza (utilizzato nella costruzione del Prisma di Nicol, uno dei primi polarizzatori).

Alabastro, Barriera Corallina e marmo sono composte da questo minerale estremamente sensibile alla candeggina!

Associato a questo minerale troviamo anche l’Aragonite, vediamo le differenze:

la Calcite e l’Aragonite sono polimorfi di carbonato di calcio. Il differenza fondamentale tra Calcite e Aragonite è quello il sistema cristallino della Calcite è trigonale, mentre il sistema cristallino dell’Aragonite è ortorombico. Inoltre, la Calcite è più stabile dell’Aragonite ma la Calcite è più che altro una pietra da collezione perché manca della durezza e della durata necessarie per la maggior parte delle applicazioni di gioielleria.

Il nome Aragonite deriva dal comune spagnolo Molina de Aragòn, dai cui giacimenti provenivano i primi esemplari classificati, carbonato di calcio, che cristallizza nella classe rombica bipiramidale. Altri giacimenti si trovano in Spagna, Francia, Boemia, Agrigento, in diverse località italiane alpine, nel terreno lavico a Napoli e presso l’Etna, negli Stati Uniti, in Messico, nel Marocco, nella Namibia, in Inghilterra, Scozia, Austria, Germania. In Marocco è dove se ne estrae di più.

L’Aragonite come la Calcite si trova in ambiente sedimentario, è minerale costituente principale, o in combinazione con altri, delle parti dure di moltissimi organismi marini come, per esempio Perle e Conchiglie, scheletro di cnidari come le Madrepore e altri ancora.

Dalla Treccani cito:

  • “otoliti Concrezioni calcaree, costituite dall’aggregazione di cristallini di Aragonite, contenute nell’endolinfa dell’orecchio interno.”;
  • Madreperla Strato lamelloso interno della conchiglia di alcuni Molluschi, costituito da più foglietti leggermente ondulati e disposti parallelamente fra loro. Si alternano foglietti […] ) con foglietti composti di sostanza minerale (carbonato di calcio nella forma di Aragonite)”.

Le proprietà che vengono utilizzate in Cristalloterapia sia per la Calcite che per l’Aragonite sono le stesse e principalmente hanno un effetto calmante e stabilizzante, permettono di guardare in faccia la realtà, soprattutto per chi fugge dal presente rifugiandosi nei sogni, e promuove il radicamento aiutando a “tornare dolcemente coi piedi a terra” dopo aver sperimentato stati di euforia, rendendoci capaci di affrontare la realtà e ad accettarla.

Lascia un commento