Al momento stai visualizzando Che differenza c’è tra il Corallo e la Madrepora?

Che differenza c’è tra il Corallo e la Madrepora?

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Curiosità
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Abbiamo già parlato del Corallo e di come questo sia di origine organica. Il Corallo rosso è un octocorallo della famiglia delle Corallidae, non possiede una struttura cristallina.

La Madrepora viene anch’essa dal mare, per la precisione è un celenterato marino e come il corallo ha uno scheletro calcareo. Anche la Madrepora si riunisce in immense colonie ma nei mari caldi sopra i 20°C.

Il suo vero nome è Dendrophyllia ramea ed è la Madrepora più grande del Mar Mediterraneo che cresce negli ambienti meno profondi. Si formano in magnifici cespugli alti fino a 80 cm. Il suo scheletro calcareo è di colore arancione ed è molto robusto. Cresce a 80 metri di profondità e in alcuni tratti di fondale, in italia, si scorgono vere e proprie foreste sottomarine che solo i subaquei possono vedere.

Ne esistono oltre 700 specie, appartenenti a vari generi e famiglie, ognuna delle quali si struttura in colonie dalle forme diverse: ramificate, ondulate, frondose, alberiformi, allungate.

In passato veniva commercializzata come un corallo ma la sua qualità è inferiore nondimeno i gioielli dove viene montata sono di enorme bellezza. In Calabria troviamo un buon commercio.

Coralli, madrepore e anemoni di mare appartengono alla classe degli Antozoi (dal greco ànthos “fiore”): infatti il loro aspetto ricorda più quello delle piante che quello degli animali.

Le madrepore hanno forma molto variabile e questo permette di creare bijoux fantasiosi e unici, coi quali gli artigiani e tecnici del settore possono sbizzarrirsi per creare sempre nuovi stili e mode. La loro cura e attenzione è la stessa usata per i Coralli.

Lascia un commento