Al momento stai visualizzando Come Aver cura dei gioielli in Topazio

Come Aver cura dei gioielli in Topazio

Il Topazio è una meravigliosa pietra che spesso viene incastonata nell’oro o nell’argento però ha bisogno di essere tenuta bene, curata nel tempo, sennò si rischia di danneggiare il gioiello e questa cura bisogna averla spesso nel tempo, in modo tale da non arrivare mai a dover pulire delle vere e proprie incrostazioni.

Di bello il Topazio ha che è una gemma molto dura come il Diamante o il Corindone,  di conseguenza è difficile striscialo o opacizzarlo ma il suo colore è instabile perciò è suscettibile a molti agenti chimici e soprattutto a tecniche termiche come la bollitura che bisogna accuratamente evitare in modo tale che il blu tipico del Topazio non venga sbiadito.

Clicca sul link delle immagini, scoprirai quante scelte ho per te! Quando si sceglie un gioiello in Topazio bisogna tenere ben presente che anche se è un gioiello che si mantiene molto bene bisogna comunque avere delle accortezze:

  • evitare il contatto con agenti chimici aggressivi;
  • togliere i gioielli quando si fanno i lavori di casa;
  • non indossare i gioielli in piscina;
  • proteggere dalla luce solare diretta;
  • non esporre ad alte temperature;
  • cloro, zolfo e iodio sono 3 agenti chimici che rovinano il Topazio;
  • conservarli all’interno di un panno che tiene il gioiello lontano dall’umidità;
  • comunque per quanto si possa tenere bene un gioiello almeno una volta l’anno va fatta una pulizia professionale da un gioielliere.

Le regole basilari da tenere presenti per pulire a casa un gioiello di Topazio sono sicuramente non usare degli oggetti metallici appuntiti che potrebbero strisciare il Topazio e non usare tutto ciò che può essere a base di cloro. Purtroppo il cloro è un chimico fortemente nemico del Topazio.

In base al tipo di gioiello che vogliamo pulire prenderemo un recipiente consono, non serve nulla di esagerato tipo per un paio di orecchini è sufficiente una tazzina o un bicchiere, stessa cosa per un braccialetto o una collana basta una tazza poi la si riempie con dell’acqua e del detergente delicato. Ci si deve premunire di strumenti come uno spazzolino che abbia le setole morbide in modo tale che non sia tanto il discorso di strofinare velocemente quanto più una strofinatura costante e delicata nel tempo. Dopo una mezz’ora di ammollo in acqua e detergente ecco che lo sporco viene via facilmente anche con una spazzolina dalle setole morbide e soprattutto così riusciamo a preservare il nostro gioiello, riusciamo a non rovinare il metallo che lo incastona e riusciamo a ottenere la brillantezza tipica di questa gemma.

I gioielli più difficili da pulire sono gli anelli poiché essendo sempre esposti all’esterno e a contatto con l’inquinamento la sporcizia rischia di insinuarsi bene nel telaio che incastona la pietra e quindi sono i gioielli che hanno bisogno di maggior cura e pulizia.

La ricetta ideale per un detergente per pulire il Topazio è in 100 ml di acqua 40-50 ml di sapone liquido e 6-8 gocce di ammoniaca. Quando il Topazio, il gioiello in topazio, viene immerso per una mezz’ora, tre quarti d’ora, in questa soluzione, la maggior parte dello sporco si stacca da solo.

Capita a volte di avere delle pietre non incastonate nel metallo incollate, in questo caso utilizzare qualsiasi chimicità rischia di rovinare la colla che tiene dura la gemma al telaio del gioiello. in questo caso è bene mettere un paio di gocce di ammoniaca direttamente sulla pietra, si lasciano agire per 15 minuti e poi rimuovere lo sporco col cotone, si risciacqua velocemente e si asciuga subito con un panno morbido.

A prescindere dal metodo di pulizia è sempre importante asciugare la pietra con un panno morbido.

Quando abbiamo dei gioielli in argento con incastonate pietre di Topazio, il metodo migliore per poter lucidare l’argento e pulire la pietra è usare la pasta dentifricia e uno spazzolino da denti con le setole morbide. Dopo aver rimosso delicatamente la sporcizia e così avendo ottenuto una lucidatura del metallo, si può passare a risciacquare il gioiello sotto l’acqua corrente per poi asciugarlo con un panno morbido.

Quando invece dello sporco ci troviamo con un Topazio appannato, non più lucido, ecco che la natura può venirci in aiuto, utilizzare dell’acqua dove si sia bollito delle patate, aiuta proprio a far venire su il colore ovvio che l’acqua deve essere temperatura ambiente, ricordate il discorso che potrebbe perdere il colore blu o sbiadire? Comunque poi un’altra tecnica è quella del succo della cipolla, strofinato con un po’ di cotone sulla gemma e aiuta a far brillare nuovamente la nostra pietra come anche una soluzione di acqua, sale e ammoniaca nella quale la pietra può essere immersa per 5-6 minuti aiuta a donare nuova luce e nuova brillantezza.

Lascia un commento