Al momento stai visualizzando I gioielli che purificano l’organismo

I gioielli che purificano l’organismo

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Si avete capito bene! Le pietre incastonate nei gioielli possono avere proprietà repellenti verso energie sporche oppure aiutare a velocizzare lo smaltimento di ciò che abbiamo accumulato.

In questi periodi siamo tutti costipati di pensieri e tensioni, oltre al momento storico particolare che stiamo vivendo ognuno vive il proprio dramma quotidiano di lavoro, salute, affetti.

È estremamente importante autoaiutarci a mantenere l’equilibrio per essere sempre in salute, lucidi e avere forza di reazione.

Poi siamo in cambio stagione e la nostra biologia ci insegna che nei cambi stagione il nostro organismo fa le pulizie di Pasqua!

Allora quale migliore scelta se non quella di indossare dei gioielli o tenere in tasca delle pietre che aiutano il nostro benessere anche nella purificazione.

l’Agata è una pietra che scherma dalla sporcizia che arriva dall’esterno, per sporcizia intendo energie negative, pensieri negativi, cattiverie che possono esserci rivolte, invidie…quindi impedendo a queste soffocanti cappe buie di avvolgerci già ci mette nella condizione di aprire qualche finestra per buttare fuori le nostre pesantezze.

Il Quarzo Rosa in particolare è una pietra molto delicata che ci aiuta a liberarci anche dell’energia negativa che facciamo fatica a lasciare andare, come i sensi di colpa, l’invidia, il vittimismo, la mancanza di autostima…insomma aiuta a liberarci dei pesi e degli ostacoli che ci produciamo e che spesso ci autosabotano. Il suo potere di guarigione che porta a perdonarci e ad amarci aiuta a superare molte situazioni sgradevoli senza troppe ansie e questo è molto importante perché spesso l’ansia è ciò che ci impedisce di vivere bene sotto molti aspetti.

l’Avventurina eccezionale pietra che aiuta a liberarsi delle paure che ci impediscono di vivere appieno e di fare scelte molto proficue per noi stessi. È bene usarla sempre però con un’altra gemma in associazione perché in alcune persone mette solo da parte l’energia che ci ostacola invece c’è bisogno di veicolarla fuori di noi per evolvere. Direi che associarla ad una Shungite, ad un Quarzo rosa o un Diaspro è l’ideale solo per fare alcuni esempi.

La Shungite è una pietra di cui abbiamo già parlato per le sue uniche e importanti proprietà contro l’elettrosmog e per l’equilibrio dell’organismo quindi mi lavora su molte dimensioni che ci appartengono.

Il Diaspro è una pietra a me molto cara, in particolare il Diaspro rosso perché è una gemma, tra l’altro molto decantata anche da Santa Ildegarda, che scioglie i blocchi. Mi spiego meglio: dove si somatizza un problema energetico si forma un blocco che sfocia successivamente in un vero e proprio problema di salute, ad esempio se mi arrabbio spesso, si somatizzerà nell’organo in sintonia con la rabbia, che è il fegato, e quindi svilupperò fastidi al fegato e così via. Il mio amico Diaspro scioglie questi accumuli rendendo così possibile smaltirli.

La famiglia dei quarzi offre molte gemme che aiutano nella depurazione e nell’equilibrio grazie anche alla loro riscontrata proprietà piezoelettrica.

La Tormalina nera unisce le proprietà dell’Agata e della Shungite.

Ultima ma non per importanza l’Onice. Questa gemma impedisce che le energie ristagnino e si accumulino, migliora la fluidità delle energie attraverso i meridiani e le nadi del corpo favorendo l’interscambio con l’universo sia di tutto ciò che di positivo può arrivare sia di sporcizie da eliminare.

Lascia un commento