Al momento stai visualizzando Il Peridoto la gemma color erba

Il Peridoto la gemma color erba

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Il nome di questa gemma deriva dalla parola araba “faridat”, il Peridoto o Olivina è una gemma idiocromatica appartenente ai nesosilicati di durezza 6,5 su scala Mohs. Si possono trovare vari minerali al suo interno ma la sua caratteristica è di contenere molto ferro, il Peridoto può presentare tonalità ancora più intense grazie alle tracce di cromo e nichel. Solitamente è una gemma trasparente, si possono trovare occasionalmente Peridoti Occhi di Gatto, ossia gemme che presentano sulla superficie una scia luminosa, causata da inclusioni aghiformi, in questo caso presenta delle meravigliose riflessature che vengono esaltate dal taglio cabochon. I colori del Peridoto comprendono le diverse tonalità del verde ma il colore che più attira è quello di un verde prato intenso. Se la pietra è di piccole dimensioni, può essere eye-clean, cioè pulito visto ad occhio nudo ma essendo una gemma di Tipo II, il Peridoto presenta sempre inclusioni visibili. Campioni trasparenti di Olivina vengono tagliati e lavorati con ottimi risultati. La si trova con taglio a goccia, taglio brillante o ovale sfaccettato, nei quali la trasparenza e lucentezza vengono risaltati.

Per anni il giacimento più sfruttato è stato nell´Isola Zabargad, a circa 89 Km dalla costa egiziana sul Mar Rosso. Invece il giacimento più grande al mondo si trova nella riserva apache di San Carlos, in Arizona. Altri giacimenti si trovano in Cina e nel Pakistan, qui gli esemplari di Peridoto più belli vengono estratti nella regione di Suppatt nei pressi delle montagne dell´Himalaya, nel nord ovest del Kashmir pakistano. È celebre il Peridoto Kashmir perchè ha un colore più intenso, di maggiori dimensioni ma con un grado di purezza più elevato. I rigidi inverni causano un’offerta molto limitata poiché l’estrazione è limitata tra giugno e settembre. Infine in Europa, la principale fonte di Olivina è in Norvegia.

Il suo aspetto delicato, vitreo e le sue cromature intense, ha reso il Peridoto una gemma molto amata e con una tradizione storica e mitica affascinante. Infatti in passato si riteneva che potesse saldare le amicizie, liberare dall’invidia e sviluppare l’eloquenza.

Cardano scrisse “Si ritiene che il Crisolito vinca la lussuria quando sia recato indosso in maniera da toccare continuamente la carne. Messo sotto la lingua dei febbricitanti estingue la sete. Benchè sia affine al cristallo e a parecchie altre pietre, non è però tanto evidente come nel Crisolito”.

Della Porta scrisse “Il Crisolito fa pentire gli uomini degli errori commessi.”

Marbodio di Rennes scrisse nel suo compendio mitologico “Liber de Lapidibus” che il Peridoto, per essere usato come protezione dagli spiriti maligni, sarebbe dovuto essere prima forato, poi infilato con un pelo d´asino e infine appeso al braccio sinistro. Nella Bibbia viene nominato sotto il nome di Crisolito, in grado di allontanare gli spiriti malvagi e la paura del buio era molto amato dai pirati. È una pietra molto delicata, non bisognerebbe esporlo a shock termici sennò si alterano i colori.

Lascia un commento