Al momento stai visualizzando La Celestina detta anche Pietra degli Angeli

La Celestina detta anche Pietra degli Angeli

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Tra i banchetti di un mercatino dell’antiquariato mi sono imbattuta in una Celestina (per gli amici Celestite) una pietra di cui ancora non ho avuto il piacere di parlarvi. Per non dare adito a dubbi, la nomenclatura ufficiale è Celestina per l’International Mineralogical Association.

È molto frequente trovarla sotto forma di cristalli all’interno di un geode e il minerale che la compone per la maggiore è il solfato di stronzio, la sua durezza è 3,5 su scala Mohs, fragile e molto sensibile al caldo eccessivo.

La sua colorazione è estremamente attraente. Quando è pura è trasparente altrimenti è più frequente trovarla di un celeste cielo da dove appunto deriva il suo nome ma non solo, si ritiene, da fonti tradizionali, che abbia la proprietà di avvicinare agli esseri celestiali, agli angeli. Altri colori in base alle impurità presenti all’interno sono giallo, arancio, grigio, verdastro o addirittura multicolor.

Il territorio che attualmente offre la maggior parte della Celestina per uso commerciale è quello del Madagascar, in particolare se ne trovano abbondanti depositi nella costa nord-occidentale. Si trovano anche giacimenti in Sicilia e Veneto in Italia, Cairo, Tunisia, Texas, California, Turkestan, Scozia, Russia, Francia, Inghilterra e in Romania.

In effetti la Celestina è un cristallo molto spirituale, personalmente quando la uso durante la meditazione mi arrivano messaggi e verità sconvolgenti. È proprio la pietra che apre un portale con la dimensione angelica per poter chiedere aiuto nei momenti difficili, infatti viene anche chiamata “pietra degli Angeli”. Tutto ciò che c’è di spirituale e astrale in noi risuona con questo minerale e per questo motivo è rimedio cristalloterapeutico per ogni ferita dell’aurea, un riequilibratore spirituale ma non solo, oltre il suo potere rigenerante ha anche proprietà depurative dell’anima.

Per chi ha intrapreso un percorso spirituale è una guida indispensabile per affrontare i demoni che dovremo sconfiggere per proseguire. È la pietra della comunicazione, colei che ci aiuta a percepire i messaggi celestiali, i valori numerici, a distinguere un indizio spirituale da uno falso e fuorviante, trova largo utilizzo nel fare sogni divinatori e profetici. Nei disturbi psicosomatici la Celestina dona nuovamente la vista a chi non vuol vedere.

Ci tengo a specificare una cosa, la differenza tra la Celestina e l’Angelite, un’altra pietra azzurra dalle simili proprietà. Innanzitutto la Celestina appartiene alla famiglia dei quarzi mentre l’Angelite è anidrite (solfato di calcio). Poi la distinzione delle proprietà è significativa: entrambe agiscono sulla comunicazione ma la Celestina apre la comunicazione verso altre dimensioni mentre l’Angelite aiuta la nostra comunicazione verso l’esterno agendo sul Chakra della gola; entrambi lavorano sulla guarigione ma la Celestina dei nostri corpi eterici, astrali e spirituali mentre l’Angelite più a livello emotivo e fisico agendo sul chakra del cuore, calma l’ansia, abbassa lo stress….fondamentale la Celestina permette di creare attorno a noi un ambiente di protezione mentre l’Angelite aiuta a sbloccare la nostra espressione rendendoci anche più diplomatici per non irritare la sensibilità altrui.

Lascia un commento