La Copale, la sorellina minore dell’Ambra.

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

I tre Re Magi portarono resine preziose al bambin. A quei tempi l’enorme valore di quelle resine ne denota la pregiatezza del regalo portato, per millenni hanno viaggiato dall’Oriente a tutti i popoli lungo la Via della Seta. Le resine hanno accompagnato l’uomo durante tutta la sua storia, nella vita quotidiana di tutti. Non so chi ancora ricorda le “scarpe di Copale” indossate dai nostri nonni, laccate di nero con questa vernice a base di Copale, pronte per poter essere indossate per andare a ballare.

La Copale è una resina vegetale subfossile o fossile che deriva da specie arboree di Leguminose. Il nome deriva da copalli, una parola di lingua Nahuatl (originaria della popolazione azteca) che significa incenso. La vera ambra è stata formata in 130 milioni di anni (Ambra libanese), 40 a 60 milioni di anni (Ambra del Baltico), mentre la Copale ha circa 2 milioni di anni, praticamente un’adolescente!

Molte resine sono note per il solo utilizzo in ambito medicamentoso o religioso, incenso, mirra oppure come ornamento, ambra, copale,

Per questo è anche più morbida dell’Ambra, ha una densità inferiore. Il suo colore è giallo pallido o quasi incolore raramente bruno-rossastro. Sul piano commerciale e gemmologico non è considerata ambra ma, anche se simile, è molto più giovane dell’ambra e non ha le stesse proprietà di durezza e conservazione. La Copale non contiene acido succinico come l’Ambra e il suo valore di base è molto più basso, comunque spesso contiene insetti o residui vegetali magnificamente conservati.

La Copale principalmente viene estratta non raccolta in America del Sud o Africa. I paesi di provenienza sono: Colombia, Brasile, Messico, India Orientale, Zanzibar, Sierra Leone, Benin, Camerun, Congo, Angola e Madagascar, ma anche Filippine e Nuova Zelanda.

Le copali e possono essere recenti, fossili o semi fossili. Di origine vegetale, prodotte da Cesalpinacee, si trovano in diverse zone geografiche di Africa, Asia e America del Sud.

Si dividono in: 

  • dure: copale Madagascar e copale Zanzibar; 
  • semidure: copale Kauri e coppale Sierra Leone; 
  • morbide: copale Manila;

La copale Congo è di origine fossile e si scava nelle paludi lungo il fiume Congo nello Zaire. I gioielli in Copale si rovinano molto facilmente si scheggiano e si opacizzano ma soprattutto la loro bassa densità lo rende così elastico da saltar via dalle incastonature.

Lascia un commento