Al momento stai visualizzando La Moissanite il Diamante del futuro!

La Moissanite il Diamante del futuro!

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Henri Moissan è un personaggio noto per aver vinto un premio Nobel nel 1904 per la chimica ma pochi sanno che fu lui a scoprire per la prima volta il carburo di silicio naturale nel meteorite ferroso del canyon Diablo in Arizona. Kunz nel 1905 per il quale scelse il nome di ” Moissanite ”.

La Moissanite è un raro minerale il cui reticolo cristallino è formato da un numero uguale di atomi di silicio e di carbonio, per cui corrisponde alla formula SiC. La sua durezza su scala Mohs è 9,25 seconda solo a quella del Diamante ed è stata trovata in natura in molti meteoriti ferrosi ma non è mai stata ritrovata in dimensioni tali da poter essere sfaccettata. Poi è stata trovata come inclusione nei diamanti, nella kimberlite e nella lamproite diamantifera, nell’eclogite, nella breccia vulcanica, nella riolite e nei depositi alluvionali.

Il suo indice di brillantezza (20,40%) è superiore a quella del Diamante (17,2%) e il suo indice di dispersione della luce (fuoco) pari a 0,104, ancora superiore a quella del Diamante, 0,044.

La Moissanite è inalterabile nel tempo perché la sua durezza è seconda solo a quella del Diamante (10). Viene molto usato nei gioielli.

Essendo tra le gemme più dure gli ultrasuoni e gli altri sistemi di pulizia non la danneggiano. È molto stabile al calore fino a 1700 °C, temperatura di sublimazione del Diamante.

È spesso riprodotta sinteticamente ed è difficile distinguerla anche agli occhi più esperti perché entrambi purissime cioè prive di inclusioni. Per questo viene anche chiamati Diamante sintetico. La Moissanite sintetica presenta una significativa birifrangenza ( 0,043 ), minore di quella dello zircone naturale ( 0,059 ), e di quella altissima del rutilo sintetico ( 0,330 ).

Pensate che la ditta americana Charles & Colvard Inc detiene due brevetti in esclusiva mondiale ( Hunter e Verbiest 1998 ) per la produzione della Moissanite sintetica. Anche il tester per l’identificazione della Moissanite prodotto dalla Charles & Colvard Inc è stato brevettato a livello mondiale nel luglio del 1998.

Attualmente, è in fase di studio la crescita della Moissanite sintetica politipo 15 R, la particolarità per cui desta tanto interesse è che presenta un bel colore giallo intenso ed è difficile creare un colore stabile.
La Charles & Colvard Inc ha avviato la distribuzione della Moissanite sintetica ad un limitato numero di distributori in America e nel mondo nel 1998. Anche questo nel mondo del commercio mette la pietra sotto un’ottica di pregiatezza e preziosità che poi fa la cresta sul prezzo!

Oltre all’uso in gioielleria di questa gemma, la possibilità di realizzare la crescita di un singolo cristallo di carburo di silicio è stata studiata per quasi un secolo perché ha delle caratteristiche elettriche particolari che lo rendono utile per l’industria dei semiconduttori.

I cristalli vengono prodotti dalla ditta CREE Inc e venduti in esclusiva alla Charles & Colvard Inc che provvede al taglio e alla commercializzazione della Moissanite come gemma da gioielleria. Gran parte della Moissanite prodotta dalla CREE Inc viene utilizzata per uso elettronico ( chips, transistor, led blu ecc. ).

Lascia un commento