Al momento stai visualizzando Etna: La pietra lavica e artigianato Catanese

Etna: La pietra lavica e artigianato Catanese

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Le popolazioni etnee hanno sviluppato un grande interesse per la pietra lavica e la sua lavorazione artisica al punto di diventare una grande risorsa per l’ economia locale.

Nel 1600 i terremoti e la colata lavica hanno stravolto Catania ma il basalto eruttato ha saputo farsi apprezzare infatti l’artigianato siciliano ha usato la pietra lavica per ricostruire e ornare le città della Sicilia orientale creando dei grandi capolavori del barocco catanese ancora oggi ammirati.

I “pirriaturi”, anticamente, estraevano lungo i costoni dell’Etna solo strati superficiali di lava perché più porosi e più facilmente lavorabili, con la quale poi arrivavano a creare qualsiasi oggetto, decorazioni, arredi per la casa, ceramiche e ornamenti.

La sua maneggevolezza e resistenza fanno sì che la pietra lavica sia adatta per creare gioielli unici e caratteristici ma ben si abbinano a qualsiasi abbigliamento. Gli artigiani di Catania ancora lavorano la pietra a mano realizzando ornamenti per uomo, donna o bambino. Spesso abbinata alla Ceramica di Caltagirone, sono gioielli unici ed inestimabili come spesso in un Paese ricco di creatività come l’Italia troviamo.

Lascia un commento