Al momento stai visualizzando L’AMETRINO pietra di corpo e spirito

L’AMETRINO pietra di corpo e spirito

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:1 commento

L’Ametrino è una varietà di quarzo noto anche coi nomi di Triestino e Bolivianite, quest’ultimo nome deriva dal luogo di estrazione che è in Bolivia, nella zona di Ricón del Tigre, nella miniera di Anahí. Poi furono scoperti altri giacimenti in India. La sua durezza è 7 su scala Mohs e la sua caratteristica principale e che non può non saltare all’occhio è il colore bicromatico viola giallo che nasce della fusione dell’Ametista col Citrino. Durante la sua formazione l’ossido di ferro contenuto viene parzialmente ossidato da alte temperature portando il colore dal viola al giallo/arancio. Nei pezzi creati artificialmente l’ametista viene sottoposta a fonti di calore per alterarne il colore. Spesso si trovano e si spacciano per Ametrino naturale pietre con sfumature dal verde al giallo o dal blu al dorata ma di fatto in natura non esistono sono perciò sintetici.

La sua scoperta fa credito ad una leggenda secondo la quale un conquistadores spagnolo sposata la figlia del capo tribù nativa degli Ayoreos, dal nome Anahì come la miniera, ricevette come dono di nozze una miniera della Bolivia dalla quale si estraeva questa particolare gemma. Il conquistadores ne fece dono alla Regina di Spagna Maria Anna d’Austria e da quel momento l’Ametrino fece la sua entrata in Europa.

In gioielleria è una gemma molto usata mentre in Cristalloterapia non se ne sente molto parlare. Le sue proprietà racchiudono sia quelle dell’Ametista che quelle del Citrino con benefici che comprendono sia la sfera fisica che quella spirituale stimolando su entrambe l’autoguarigione attraverso la stimolazione dell’equilibrio. Infatti l’Ametista combatte le dipendenze e gli eccessi mentre il Citrino stimola il corretto funzionamento organico agendo sui metabolismi sistemici, questo fa dell’Ametrino la pietra di chi vuole dimagrire. In caso di stress meditare con questa pietra aiuta a vivere con più consapevolezza, presenza e a stimolare l’equilibrio mentale sconfiggendo l’ansia e gli stati emotivi che ci condizionano la vita come la depressione. Oltre che in meditazione si può utilizzare come bracciale al polso sinistro o come collana e i suoi effetti equilibranti ci accompagneranno tutto il giorno.

Si pulisce immergendolo nel fumo del palo santo, si ricarica se messo una notte intera alla luna piena all’interno di una drusa di Ametista.

I segni zodiacali ai quali si accompagna sono Leone e Pesci.

Questo articolo ha un commento

  1. Alice

    Voglio questa pietra! L’ametrino è mia,! La voglio! Con quelle capacità di equilibrio dovrebbe essere più usata! Bella bella ☺️ mia mia tutta mia 😂

Lascia un commento