Al momento stai visualizzando Le Pietre e la cromoterapia

Le Pietre e la cromoterapia

La Cromoterapia è una pratica antica, conosciuta fin dai tempi degli Egizi.

I colori influenzano le funzioni dell’organismo in particolare il Sistema nervoso, il Sistema metabolico e quello immunitario.

Le pietre e i loro colori possono avere la medesima influenza aiutandoci non solo ad equilibrare le energie ma anche a influenzare gli stati d’animo.

Ogni colore ha un suo significato:

  • Azzurro, lavora sulla comunicazione, l’espressione e tutti gli scambi con gli altri e con l’ambiente;
  • Verde – Rosa, colori che stimolano la guarigione, il sistema immunitario e l’equilibrio dei sentimenti come l’autostima o il superamento dei traumi;
  • Nero, lavora sulla pulizia dell’origine dell’energia vitale;
  • Rosso – Arancio, aiuta a risolvere i problemi della sfera sessuale, la voglia di vivere e stimola l’istinto di sopravvivenza;
  • Giallo, lavora sull’autostima, sulla realizzazione personale, equilibra le emozioni eccessive;
  • Bianco – Trasparente, lavora sulla parte spirituale, riconnette con gli elementi sottili;
  • Viola, lavora su psiche e mente, calma i pensieri ed equilibra stati eccessivi.

Inizialmente è bene cominciare a indossare colori tenui per lavorare in maniera soft, spesso si possono incontrare dei blocchi che vanno trattati delicatamente per scioglierli in modo di non causare troppi scombussolamenti e riuscire ad accettare il cambiamento verso l’equilibrio con armonia.

Colori incisivi come il nero e il rosso in genere vengono usati solo verso la fine della terapia per questo motivo, Tormalina, Onice, Corniola, Rubino….

Poi ogni Pietra ha un suo posizionamento nel corpo per ottenere il massimo risultato e non ostacolare il lavoro dei nostri fulcri energetici, i chakras.

Le pietre azzurre si incastonano in orecchini, girocolli o pendenti, quelle verdi  e rosa si indossano come pendenti portati all’altezza del cuore, le nere si portano come cavigliere, bracciali o anelli, le pietre rosse è meglio indossarle come bracciali o anelli, quelle gialle accese si portano come bracciali e anelli e quelle più tenui si possono portare al collo, tutte le pietre bianche o trasparenti vengono portate dal collo in su, collane, orecchini, corone, tiare e infine le pietre viola possono essere usate come pendenti, orecchini o punto luce sopraccigliare.

Se andiamo a vedere nel passato le principali civiltà associavano i colori anche per guarire fisicamente una parte del corpo a cui veniva associato un valore, andiamo a vedere come venivano usati i colori delle pietre nel passato:

Lascia un commento