Lo scarabeo di Tutankhamon, una pietra dallo spazio!

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Curiosità
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Ai primi del ‘900 le scoperte archeologiche in Egitto e soprattutto nelle tombe dei faraoni eclatante fu la scoperta della tomba del giovane Faraone Tutankhamon poichè risultò inviolata e di conseguenza poterono venire alla luce molteplicità di reperti e gioielli dell’epoca che poterono rivelarci molti anelli mancanti degli usi e costumi di quei tempi.

In particolare i gioielli, tutti pervenuti in ottimo stato e la loro particolare lavorazione orafa con incastonature di pietre preziose.

Ciò che ci attira è lo scarabeo della pettorina del Faraone di una pietra molto particolare chiamata Libyan glass che spicca tra Lapislazzuli e Corniole.

E’ un vetro creatosi per l’impatto sulla sabbia di asteroidi, l’alta temperatura generata fuse i minerali presenti creando questa particolare pietra a cui gli egiziani diedero subito un significato di protezione degli dei perchè donata dal cielo.

Ancora oggi si trovano tra le sabbie del Sahara.

Poi c’è l’intaglio dello Scarabeo che per gli egiziani simboleggiava la resurrezione. Sì …. questo popolo era convinto che lo scarabeo stercorario risorgesse dalla palla di sterco che faceva rotolare davati a sè. Ciò nonostante in epoca vittoriana tornò di moda questo simbolo soprattutto come bracciale.

Lascia un commento