Al momento stai visualizzando L’Orgonite scoperta da Wilheilm Reich

L’Orgonite scoperta da Wilheilm Reich

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Le pietre aprono la porta ad un mondo di conoscenze. Non sono solo ad uso ornamentale per la persona, abbiamo già visto come vengano usate anche per decorare oggetti di uso quotidiano e indumenti ma un altro uso è quello funzionale sulle energie che ci circondano soprattutto nei luoghi che più frequentiamo: è questo il caso dell’Orgonite.

L’Orgonite è un composto in grado di accumulare e purificare le energie sottili ed è formato da materiale organico e particelle metalliche in sospensione.

Il Dott. Wilheilm Reich aveva concentrato i suoi studi sull’energia Orgonica e l’Orgonite ne rappresenta la sua evoluzione.

Egli identificò l’energia nominata e usata dalle religioni orientali come realmente esistente in natura, successivamente scoprì che i materiali organici hanno la proprietà di attrarre tale energia, invece i materiali metallici la attraggono facendosi poi attraversare.

Lo studio di queste scoperte innovative gli permise di realizzare un accumulatore orgonico, una cabina con pareti formate da strati alterni di materiale organico e metallico, così da attrarre energia all’interno. Attraverso le sue sperimentazioni comprese e identificò due stati di quest’energia, uno benefico, detto POR ed uno dannoso per la salute umana, detto DOR. Quest’ultimo risultava come tale principalmente a causa del contatto con campi elettromagnetici, ovvero in prossimità di pali dell’alta tensione, stazioni radio, ecc .

Al giorno d’oggi troviamo campi elettromagnetici ovunque, basti guardare dentro casa, telefoni cellulari, modem wi-fi, microonde, cordless…

L’Orgonite è realizzata con lo stesso principio dell’accumulatore orgonico: una base di materiale organico in aggiunta a determinati tipi di metallo permettono l’accumulo di energia vitale, questa energia è filtrata continuamente grazie all’aggiunta di cristalli, tormaline ed altre pietre agiscono in base alle loro proprietà, offrendo un ambiente energetico armonizzato e protetto dagli squilibri dei vari campi elettromagnetici.

A tal proposito è importante sottolineare il fatto che l’Orgonite non agisce sul campo elettromagnetico, ma sugli effetti che questo ha sul campo di energia vitale.

Durante la fase di catalizzazione l’Orgonite viene esposta a delle specifiche frequenze audio in modo da conferirle specifiche informazioni vibrazionali durante la fase di solidificazione della resina (vedi Masaru Emoto).

Lascia un commento