Al momento stai visualizzando L’Ossidiana, il vetro vulcanico naturale

L’Ossidiana, il vetro vulcanico naturale

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Pietre
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

L’Ossidiana è il vetro creato dalla natura, di origine vulcanica causato dal repentino raffreddamento della lava ricca di silice infatti la gemma contiene almeno il 40% di silicati disposti in maniera caotica.

Nell’antichità era estremamente commercializzato per i suoi spigoli taglienti e ha aiutato nella prosperità regioni come Sardegna, Pantelleria e Lipari fin dai tempi preistorici. Si trova presso il Monte Arci ad Oristano in Sardegna il più grande e antico giacimento di tutto il Mar Mediterraneo dove l’estrazione avviene dal 5000 a.C. Tra i reperti troviamo prevalentemente Ossidiana nera plasmata per creare vasi e monili. L’Ossidiana di Pantelleria, unica del Mediterraneo ad avere colore verde a luce trasmessa, si trova lungo la falesia sud-occidentale dell’isola.

Il primo a parlare dell’Ossidiana dell’Etiopia fu Obsidius da cui il nome Ossidiana. Nella preistoria veniva usata per le punte di lance e frecce, per gli Egizi era una pietra da usare per scolpire scarabei e sigilli, sono stati trovati reperti precolombiani anche in America Centrale, gli Aztechi la usavano per fare punte di frecce, rasoi e coltelli. I Maya invece la utilizzavano anche come specchi magici per divinazioni e rituali.

Esistono molte varietà di Ossidiana:

– Ossidiana nera

– Ossidiana arcobaleno

– Ossidiana fiocco di neve

– Ossidiana dorata

Collana con Ossidiana Nobile

– Ossidiana mogano

– Ossidiana argentata

– Ossidiana Apache

– Ossidiana di fuoco

– Ossidiana nobile

Oltre che in Italia si trova in Ungheria, Islanda, Egeo, USA, Messico, Brasile, Perù, Turchia, Giappone, Armenia, Yemen, Indonesia, Etiopia.

Una curiosità che pochi sanno è che che l’Ossidiana al giorno d’oggi è sia usata in gioielleria ma ancor più apprezzata come lama da bisturi chirurgico poiché priva di metalli o qualsivoglia allergeni.

In Cristalloterapia viene usata per disintossicare l’organismo anche dalle emozioni soffocanti, migliora la circolazione sanguigna soprattutto periferica ed attenua i dolori.

Interessante la leggenda che riguarda l’Ossidiana Apache: tutte le lacrime versate dalle donne Apache per i loro guerrieri morti in battaglia si siano trasformate in gocce di Ossidiana. Chiunque ne possiede una non piangerà più, in quanto una donna indiana ha già versato le lacrime al suo posto.

Importante è considerare che come gemma andrebbe portata dall’ombelico in giù perché è una pietra legata al radicamento della Terra quindi va bene come bracciale, cintura, cavigliera. I gioielli in Ossidiana vanno bene sia da uomo che da donna per il suo colore scuro. Oltre a questo non predilige tagli particolari ma in base a questi possono essere più sportivi, tipo cabochon o più eleganti se sfaccettati.

Lascia un commento