Al momento stai visualizzando Pulizia e cura delle Perle preziose

Pulizia e cura delle Perle preziose

Le Perle sono un ornamento molto preziose addirittura un tempo, l’imperatore romano Vitellio si narra abbia venduto le perle di sua madre per finanziare una campagna militare. . Le Perle sono di origine organica e molto delicate. Per avere buona cura delle proprie Perle è necessario seguire poche regole molte delle quali valgono anche con altri gioielli o pietre preziose ad esempio quella di indossarle spesso. I gioielli indossati sono quelli più vivi e quelli che si conservano meglio, come l’argento, più si indossa meno si ossida.

Innanzitutto stare attenti a spruzzare lacche e profumi, sono estremamente acidi e rischiano di opacizzare la Perla.

Alcuni cosmetici anche se usati da estetiste o parrucchiere rischiano di essere aggressivi e quindi non si portano mai in questi saloni.

Attenzione ai detersivi, si possono prendere in considerazione solo quelli che contengono lanolina.

Il Cloro è tra i chimici da evitare assolutamente, quindi evitare di andare in piscina indossando le Perle.

Un’altra sostanza chimica da evitare è l’ammoniaca e tutti quei prodotti che la contengono è altamente corrosiva anche se ne entra in contatto per poco tempo.

Si pensa che le Perle vengono dai fiumi (Perle di acqua dolce) o dal mare (Akoya) e quindi non si fa caso se può andare bene usare acqua e sale per pulirle, in realtà il sale potrebbe corrodere la superficie delle Perle.

La Perla essendo Organica a contatto con queste sostanze potrebbe, oltre a perdere la sua lucentezza orientale, diventare porosa, frammentarsi e spezzarsi. Una Perla ben tenuta è una Perla che vive secoli!

Evitare di usare detergenti ad ultrasuoni e non usare mai prodotti specifici per gioielli contenenti aceto o sostanze abrasive.

Un antico mito consiglia di tenere le Perle immerse nel riso, in realtà il riso è un potente assorbente e rischia di asciugare troppo le Perle rovinandole irrimediabilmente rendendole spente ed opache.

Un altro aspetto da considerare è, vista la delicatezza della superficie della Perla, evitare le superfici acuminate, non abbinarle ad altri gioielli che potrebbero graffiarle.

Come conservare le nostre amate Perle? Avvolto in un panno morbido di cotone, velluto o in una confezione appositamente studiata per contenerle e proteggerle, altrimenti anche un sacchetto di vera pelle consente di far mantenere la giusta umidità al gioiello(2-4%).

Le Perle vendute oggi derivano al 99% da coltivazioni siano esse di fiume o di mare. Per pulirle si consiglia un po’ d’acqua tiepida con un po’ di sapone contenente lanolina e immergerle per 5 minuti poi strofinare delicatamente con uno spazzolino a setole naturali Perla per Perla. Successivamente si immergono nuovamente le Perle in acqua tiepida pulita per 10 minuti e poi nuovamente si pulisce con lo spazzolino a setole naturali. Si asciuga con un panno di cotone o fibra di bamboo e si lascia asciugare all’aria per 24 ore. Se si ha l’esigenza di pulire anche il gancetto, è bene usare un cotton fiock imbevuto di detergente per gioielli compatibile col metallo; invece, se si tratta di argento si può usare una piccola quantità di dentifricio. A prescindere dal prodotto che si userà, è bene fare molta attenzione a non farlo entrare in contatto con le perle poiché potrebbe rovinarle.

Ultima accortezza ma non meno importante la re-infilatura periodica del proprio filo di Perle. Il cotone o meglio la seta si impregna di sudore e sostanze che potrebbero rovinare le Perle dall’interno quindi re-infilarle con fili puliti giova alla conservazione appropriata e duratura del gioiello, generalmente andrebbe fatta ogni 5 anni.

Lascia un commento