Al momento stai visualizzando Rari gioielli d’epoca: come sceglierli

Rari gioielli d’epoca: come sceglierli

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Stile
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Guida veloce per scegliere un gioiello d’epoca senza incappare in falsi

I gioielli d’epoca si dividono tra gioielli antichi e vintage. Preferite un gioiello antico o vintage?

Vediamo le differenze

Quando andiamo per mercatini dell’antiquariato o in negozi del vintage è difficile sapere se ciò che stiamo acquistando è un gioiello antico cioè creato più di un secolo fa o se semplicemente è un gioiello usato ma recente quindi vintage.

Vediamo quali sono i punti salienti per distinguerli ed acquistare proprio il gioiello che stiamo cercando.

Prima cosa, individuare lo stile: considerando che tutto ciò che non è nuovo è usato viene considerato vintage tutto ciò che ha almeno 10 anni. Se volete qualcosa che appartiene ad un dato periodo andate a vedere su internet in quegli anni che stile primeggiava, che firme c’erano, che motivi geometrici piuttosto che floreali, articolati piuttosto che semplici, colorati con gemme piuttosto che solo metallo, ecc… quindi fatevi un’idea di che caratteristiche dovrebbe avere così potete avere una chiara idea con un’approssimazione di 10-20 anni. Per darvi un’idea di ciò che ha primeggiato negli ultimi 120 anni, lo stile Art Nouveau (Liberty in Italia) e l’Art Deco sono quelli da andar a vedere per un gioiello vintage. Un aiuto lo possono dare gli archivi consultabili in internet delle famose case d’asta Sotheby’s e Christie’s dove le immagini dei gioielli sono molto esaustive a riguardo e soprattutto vi danno un’idea chiara e meno pressapochista degli anni dei gioielli.

Seconda cosa, falsi antichi: mamma mia quanti ce ne sono! Gli stili antichi hanno sempre attratto anche creazioni moderne che si rifanno all’antico, quindi si possono trovare gioielli identici ai vintage o agli antichi che però sono nuovi e venduti in modo antico. Per fortuna scoprire se un gioiello ha una storia è abbastanza semplice: vediamo come. Portarsi sempre dietro una lente di ingrandimento per verificare graffi sul metallo, scalfitture sulle pietre cioè segni che ne provino l’utilizzo. Solitamente questo è sufficiente a verificarne l’autenticità, negli antiquari i graffi sono marchi di autenticità, attenzione…un gioielliere non può dire che ha lucidato un gioiello antico per aumentarne il valore perché il valore di questi oggetti è SEMPRE e solo l’usura.

Terza cosa, seconda mano: un gioiello usato non è per forza vintage o antico ma è indice che è stato portato senza chiarirne il tempo, quindi in questo caso ci si rifà allo stile o al materiale.

Certi venditori offrono un gioiello graffiato per qualcosa di antico puntando sul valore dell’usato ma se facciamo l’esempio di un anello di fidanzamento restituito e rivenduto, potrebbe essere recente ma usato poiché costantemente portato al dito.

Quarta cosa, distinguere tra gioielli d’epoca e vintage: d’epoca si può definire quel gioiello che ha almeno 30 anni, quindi un gioiello che è stato realizzato prima del 1990. Vintage è un gioiello realizzato almeno 10 anni fa.

Quinta cosa, cosa si intende per antico: antico è un gioiello che ha almeno un secolo di vita. In questo caso o ci si rivolge ad un venditore che ha una certificazione che attesti la datazione oppure si è un po’ esperti e in questo caso si può avere la fortuna di trovare veri e propri tesori anche nei mercatini. La definizione “stile antico” è molto ambigua, potrebbe voler dire che quel gioiello è stato creato in uno stile ad imitazione. Spesso trovo in vendita anche nei siti online il termine Bella Epoque, mi fa rizzare le antenne perché potrebbe solo essere un gioiello ad imitazione dello stile di fine Ottocento e non esserlo.

Ora avete più possibilità e mezzi per capire se ciò che state cercando sia realmente autentico, sembra di no ma ci sono ancora tanti tesoretti da trovare sotto mentite spoglie tra perline e calamai. Per quanto mi riguarda, considerando la sete di collezionismo che mi contraddistingue nell’ambito dei gioielli, i mercatini dell’usato sono un vero parco giochi!

Lascia un commento