Al momento stai visualizzando Scegliere i gioielli in base alla pelle e alle caratteristiche personali

Scegliere i gioielli in base alla pelle e alle caratteristiche personali

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Stile
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Metalli e pietre preziose, quali scegliere in base al colore e taglio dei capelli e alla tonalità della pelle per essere sempre al Top!

Il gioiello è un accessorio che completa uno stile nel vestire che più ci rappresenta ma ciò che più conta, non è solo abbinarlo al vestito ma che oltre a completare un abbigliamento, si abbini bene al nostro viso, al taglio di capelli e all’incarnato che abbiamo, sennò rischia di passare inosservato o peggio ancora risultare volgare. Ogni donna è unica nel suo genere l’importante è trovare gli abbinamenti per creare aromonia.

L’armonia nel complesso è molto importante perché suggerisce un’idea, a chi ci osserva, di come siamo ma anche di come stiamo, che giornata abbiamo, è un vero e proprio biglietto da visita che ha una forte influenza sul piano relazionale.

Con una nota di invidia per quei tempi e quelle civiltà in cui ci si vestiva di gioielli di ogni sorta senza badare alle mode o ai vestiti, andiamo a vedere quali sono i capi saldi dei tempi moderni per una giusta scelta del gioiello.

Quando si sceglie il gioiello bisogna tenere presente l’evento, l’abito, l’incarnato e la forma del viso.

Metalli e pietre si devono abbinare come colori al vostro incarnato mentre la forma e lo stile del gioiello si sposa con le caratteristiche del viso.

L’oro giallo non sempre si sposa con l’incarnato, anzi spesso l’oro bianco o quello rosa rischiano di essere più adatti.

Vediamo gli incarnati, per una carnagione neutra o fredda è bene scegliere l’argento o l’oro bianco invece se si ha una tonalità più calda, rosata si possono usare metalli come oror giallo, rosa, bronzo, rame, ottone dorato. Chi invece ha la pelle molto olivastra o bruna è bene che rimanga su accenni minimal, filiformi. I metodi per capire il tipo di incarnato sono gli stessi per capire il fondotinta da usare.

Ora che abbiamo visto la base vediamo che pietre poter abbinare: le pelli chiare e le tonalità d’incarnato fredde stanno molto in armonia con Perle, Diamanti, pietre blu, magenta, rosa, viola. Gli incarnati più mediterranei stanno bene con i colori accesi della terra: Corallo, Diaspro, Smeraldo, tutte le gradazioni di Turchese, pietre di tutte le sfumature di rosso, arancione e giallo. Poi ci sono le sfumature intermedie.

Queste le linee generali, ciò non toglie che in ballo ci sono anche stili, fantasie e creazioni che comunque possono risaltare in modo eccellente a prescindere.

Ora vediamo le forme del viso, se questo è rotondo o quadrato, è bene scegliere orecchini allungati o con geometrie tipo il triangolo per non accentuare le rotondità, viceversa se si ha un viso allungato orecchini ad anello o con pietre tonde stanno benissimo.

La collana a girocollo è ottimale per smorzare un mento appuntito invece un pendente o un gioco a V smorza un sottomento o comunque una linea rotonda morbida.

Chi ha un viso con linee rigide o rettangolare, può ammorbidire il tutto con degli orecchini a lobo o ad anello ma di piccole dimensioni per non cadere nello squilibrio. Se si possiede un collo affusolato o lungo stanno molto bene le collane choker mentre chi non ha collo o lo ha grosso è meglio che le eviti per non dare l’effetto strozzatura.

Con un viso ovale abbiamo le forme geometriche che si abbinano molto bene per rompere l’eccessiva regolarità che risulta anonima, stanno bene lunghezze moderate, non vanno bene gli eccessi o i minimal ma in medio stat vitus, lunghezza orecchini, collane, tutto media misura, questa è la tipica forma del viso che sta bene con le fantasie astratte, originale ed eccentriche.

Poi molto aiuta nella scelta del gioiello da indossare il colore dei capelli:

– I capelli castani amano i colori oro, blu, arancio, Turchese, viola.

– I capelli biondi amano l’argentato, Diamanti, Rubini.

– I capelli rossi amano l’oro rosa, Corallo, Ambra.

Il taglio dei capelli o l’acconciatura, incide prevalentemente sulla scelta degli orecchini, vediamo come:

– I capelli lunghi sciolti e lisci amano gli orecchini a cerchio medio grande con qualche pietra dal colore vivace oppure pendenti ma fantasiosi, al bando le forme lineari.

– Acconciatura a chignon, adatto nelle occasioni formali, impone orecchino pendente a goccia o ovale.

– Il taglio corto può essere forse il più difficile da abbinare all’orecchino, ottimale la soluzione del ear jackets cioè che al posto della farfallina di chiusura dietro al lobo, hanno un altro componente che rende estremamente efficace l’accessorio.

– Coda di cavallo, molto sportiva ma anche elegante tutto dipende da dove è posizionata, per gli eventi importanti la coda alta richiama orecchini vistosi, grandi e colorati, una coda bassa è più informale e chiamano un orecchino più modesto ma sempre restando sul pendente.

– Capelli alle spalle, solitamente creano uno spazio attorno al viso che va riempito con degli orecchini a cerchio o con pendenti vistosi e colorati.

– Il riccio, già mosso di suo e con il problema che si possono impigliare negli orecchini, se si tengono sciolti si impone la scelta del cerchio semplice e nudo, richiama il riccio e sono semplici da distrigare lol.

– Acconciatura laterale, la sua morte è l’orecchino pendente con la pietra principale che richiama il colore degli occhi, semplicemente elegante.

Ora, tenendo conto della tua carnagione, della forma del tuo viso e del colore, taglio di capelli o acconciatura, sei in grado di scegliere quali gioielli possono valorizzarti.

Lascia un commento